Info, news e approfondimenti sullo stress lavoro correlato

Ferie: stress da pre e post vacanze

Che gli italiani siano un popolo di stressati lo si sa bene. I sintomi di stress lavoro correlato si manifestano in un lavoratore italiano su tre, a tal punto da obbligare le aziende ad effettuare controlli per valutare lo stress lavoro correlato dei dipendenti e agire di conseguenza. Tra i tanti accorgimenti da poter prendere in considerazione per ridurre al minimo questa patologia, ci sono sicuramente le tanto sospirate ferie. Le ferie non sono altro che un periodo di interruzione dell’attività lavorativa, che generalmente coincidono con il periodo estivo.

Molti giungono al periodo pre feriale carichi di stress e ansia e proiettano sulle vacanze le migliori aspettative. Ma il rischio di peggiorare la situazione esiste anche in questo caso. Prenotare una vacanza per molti significa aggiungere altra tensione a quella già accumulata durante l’anno lavorativo. Per evitare che ciò accada, per chi è particolarmente sensibile ecco allora che è preferibile scegliere una vacanza organizzata, in un luogo di villeggiatura magari già conosciuto, dove non si deve pensare a nulla e il pacchetto comprende ogni genere di comodità. Altro rimedio potrebbe essere quello di prenotare molto in anticipo, per avere tutto il tempo a disposizione per poter organizzarsi al meglio. Ovviamente, fondamentale sarà anche la persona o le persone con cui si sceglierà di partire.

Assolutamente da evitare è pensare che la vacanza possa risolvere ogni nostro problema. Si rischia così di rimanere delusi o peggio ancora ritrovarsi al rientro a dover combattere contro un carico di stress maggiore a cui si aggiungono stati d’ansia e depressione. Lo stress da rientro colpisce, infatti, un italiano su dieci, che manifesta spesso sintomi come mal di testa, calo della produttività, stordimento fino a veri e propri dolori fisici.

Quindi, vacanza sì, ma con le giuste precauzioni.

Post a Reply